Domande Frequenti (FAQ)

GENERALI

Posso acquistare i prodotti direttamente on-line?

No, puoi acquistare i prodotti Amissima Assicurazioni esclusivamente attraverso la rete di Agenzie diffusa in tutta Italia. Trova l’Agenzia più vicina, un nostro Agente ti aiuterà nella scelta del prodotto più adatto alle tue esigenze assicurative.

È inoltre disponibile una linea di prodotti riservata ai titolari di conti correnti presso le filiali delle banche del Gruppo Banca Carige. Consulta il sito di Banca Carige per cercare la filiale più vicina a te.

Come posso richiedere un preventivo?

Puoi richiedere il preventivo di una polizza alle Agenzie della rete Amissima Assicurazioni. Il nostro Agente ti darà consulenza nell’analisi delle tue esigenze assicurative e nella scelta delle garanzie consegnandoti il necessario materiale informativo. Scegli l’Agenzia più vicina.

Se devi assicurare un veicolo puoi calcolare in maniera semplice e veloce il prezzo per l’assicurazione obbligatoria RC Auto direttamente online utilizzando il nostro preventivatore sviluppato ai sensi dell’art. 131 del Codice delle assicurazioni private.

Inoltre, se sei titolare di un conto corrente presso una delle banche appartenenti al Gruppo Banca Carige, è possibile richiedere un preventivo per il prodotto Carige Auto Più in una delle filiali delle banche del Gruppo Banca Carige. Per l’elenco dei veicoli che è possibile assicurare con il prodotto Carige Auto Più consulta questa pagina.

 

ATTESTATO DI RISCHIO

Che cosa è l’attestato di rischio?

L’attestato di rischio è il documento nel quale è indicato il numero dei sinistri pagati negli ultimi cinque anni assicurativi da chi ha sottoscritto una polizza di assicurazione Rca. In caso di tariffa Bonus Malus o No claims discount sono indicate le classi di provenienza e di assegnazione attribuite da ciascuna impresa in base a regole interne.

Per garantire l’omogeneità di trattamento in caso di cambiamento di compagnia, viene indicata inoltre la classe di conversione universale (la cosiddetta classe CU), che viene calcolata secondo parametri fissi e uguali a tutte le compagnie.

 

Dematerializzazione dell’attestato di rischio

Ai sensi dell’art. 134 del Codice delle Assicurazioni, l’Ivass (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) ha disciplinato con il Regolamento n. 9 del 19 maggio 2015, la dematerializzazione dell’Attestato di Rischio, che prevede che tutte le informazioni riportate nel documento siano memorizzate in una banca dati elettronica accessibile dalle Compagnie di assicurazione.

A seguito della dematerializzazione del documento cartaceo, la situazione assicurativa sarà acquisita direttamente dalla compagnia di assicurazioni per via telematica tramite la Banca Dati Ania.

La Compagnia metterà a disposizione degli assicurati l’Attestato di Rischio almeno 30 giorni prima della scadenza del contratto R.C. auto nell’Area Clienti presente sul sito internet della Compagnia (https://area-clienti.amissima.it), accessibile registrandosi autonomamente con le modalità indicate sul sito stesso.

Nel caso non si sia registrato al servizio di Home Insurance l’assicurato potrà richiedere l’attestato di rischio tramite e-mail alla Compagnia stessa (comunicando numero di polizza e allegando copia di un documento di identità) o potrà rivolgersi al proprio agente Amissima di fiducia per ricevere una versione cartacea del documento, senza applicazione di costi.

 

Qual è il periodo di validità dell’attestato di rischio?

L’ultimo attestato di rischio conseguito conserva validità per un periodo di 5 (cinque) anni, in caso di cessazione del rischio assicurato, di sospensione o di mancato rinnovo del contratto di assicurazione per mancato utilizzo del veicolo.

Tale documento dà diritto al proprietario del veicolo di stipulare un contratto con conservazione della medesima classe universale e della sinistrosità pregressa.

È consentito utilizzare l’attestato su altro veicolo di proprietà dell’assicurato quando il veicolo al quale si riferisce l’attestato non sia più nelle disponibilità del proprietario in quanto venduto, rottamato, esportato definitivamente all’estero, dato in conto vendita, ovvero oggetto di furto. In tali casi, l’assicuratore dovrà accordare validità all’attestato purché sia provata la situazione del veicolo indicato sull’attestato (vendita, rottamazione, furto, ecc.). Decorso il quinquennio, il contratto dovrà essere assunto in classe d’ingresso 14.

 

LEGGE BERSANI

Che cosa è la Legge Bersani?

Il decreto legge n.7 del 31 gennaio 2007 (convertito in legge n.40 del 2 aprile 2007) conosciuto anche come “decreto sulle liberalizzazioni”, redatto dall’allora ministro per lo Sviluppo Economico Pierluigi Bersani al fine di aumentare la trasparenza in vari settori produttivi italiani, ha introdotto un’importante novità nel settore assicurativo: prima ogni veicolo aveva una storia assicurativa a sé stante ed entrava nel meccanismo della tariffa Bonus/Malus nella classe CU 14, mentre a seguito del decreto è consentito a un cliente che entra in possesso di un veicolo aggiuntivo – acquistato nuovo o usato – di usufruire della medesima classe di merito maturata su un veicolo di sua proprietà o di proprietà di un suo familiare già assicurato.

In altre parole al cliente viene riconosciuta la sua virtuosità alla guida su tutti i veicoli di stessa categoria da lui posseduti.

 

Quando si applica la legge Bersani?

La legge è applicabile per autovetture, autocarri, motocicli e ciclomotori, acquistati sia nuovi che usati e possono beneficiarne coloro che hanno già una polizza RC auto in corso e intendono assicurare un ulteriore veicolo nuovo o usato della medesima tipologia.

Occorre tener conto dei seguenti aspetti:

 

PAGAMENTI DI POLIZZA

Come posso pagare il premio di polizza?

L’Assicurato può pagare il premio, in ossequio a quanto previsto dall’Art. 47 del Regolamento Isvap n. 5 del 16/10/2006, secondo le seguenti forme:

  1. per mezzo di assegno bancario, postale o circolare munito della clausola di non trasferibilità intestato all’intermediario espressamente in qualità di rappresentante dell’Impresa o all’Impresa medesima;
  2. per mezzo di ordine di bonifico bancario o altra disposizione di pagamento automatico laddove il beneficiario è l’intermediario espressamente identificato in qualità di rappresentante dell’Impresa o all’Impresa medesima;
  3. il pagamento in contanti è ammesso soltanto nei limiti delle vigenti disposizioni in materia di antiriciclaggio e per le polizze aventi premio annuo non superiore a Euro 750,00 (settecentocinquanta)

 

DISDETTA DI POLIZZA

Entro quali termini occorre inviare la disdetta di polizza?

Se il contratto è “con tacito rinnovo” occorre inviare disdetta mediante una lettera raccomandata all’Agenzia presso la quale è stato stipulato il contratto nei tempi indicati nelle condizioni generali di assicurazione.

In mancanza di disdetta l’assicurazione di durata non inferiore ad un anno, è prorogata per un anno e così successivamente.

 

Occorre inviare disdetta anche per le polizze RC Auto?

Per quanto riguarda le polizze di assicurazione obbligatoria di Responsabilità Civile auto la legge n. 221/2012 ha abolito il tacito rinnovo disponendo che « Il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può essere stipulato per una durata superiore all’anno e non può essere tacitamente rinnovato, in deroga all’articolo 1899, primo e secondo comma, del codice civile.»

L’assicurazione obbligatoria RCA quindi non si rinnoverà più tacitamente al termine dell’anno assicurativo e non è previsto a carico del contraente alcun obbligo di comunicazione di disdetta, ma l’assicurato avrà comunque a disposizione ulteriori 15 giorni di tolleranza dalla scadenza per provvedere a stipulare una nuova polizza, sia presso la medesima compagnia di assicurazioni sia con una nuova.

Scaduti questi 15 giorni di tolleranza l’autovettura si considera priva di copertura assicurativa.

Ricordiamo che la guida di un mezzo privo di copertura assicurativa comporta l’applicazione di diverse sanzioni pecuniarie, ma anche di natura reale come la sospensione o la revoca della patente e il sequestro del mezzo.

 

SINISTRI

Cosa devo fare in caso di sinistro?

In caso di sinistro occorre inviare la denuncia (ossia la descrizione dell’evento e dei danni, circostanze di luogo e di tempo, testimonianze, Autorità intervenute) alla tua Agenzia oppure alla sede di Amissima Assicurazioni.

Alla denuncia devono far seguito, nel più breve tempo possibile, le notizie, i documenti e tutto ciò che è relativo al sinistro stesso.

 

Novità sui sinistri RCA e Attestato di Rischio

Con provvedimento Isvap 2590 del 08/02/2008 vengono introdotte alcune importanti novità in materia di sinistri RCA e introducono una nuova struttura per l’attestato di rischio.

Le nuove disposizioni sui sinistri introducono un’importante novità soprattutto per i sinistri con concorso di colpa, mentre prima in caso sinistro con responsabilità anche minima veniva applicato il Malus, e quindi l’aumento di 2 classi CU, la nuova normativa prevede l’applicazione del Malus soltanto se la responsabilità superi il 50%, o nello stesso anno vi siano più sinistri in concorso di colpa, e la somma delle percentuali supera il 50%. Se invece vi sono anche più sinistri ma la somma delle percentuali di responsabilità non supera il 50%, i sinistri non verranno riportati e non verrà applicato il Malus.

Di conseguenza si sono rese necessarie modifiche alla struttura dell’attestato di rischio che adesso comprende soltanto 2 voci rispetto alle 3 precedenti, in quanto non possono essere più indicati sinistri riservati, ossia i sinistri che all’atto del rilascio dell’attestato non abbiano avuto ancora una definizione.

Le due voci raffiguranti la sinistrosità pregressa sono:

Numero sinistri pagati con responsabilità principale: devono essere segnalati il numero di sinistri e penalizzano il contratto.

Numero sinistri pagati con responsabilità paritaria: deve essere segnalato il numero di sinistri e la percentuale di responsabilità attribuita, non penalizzano il contratto a meno che somma delle percentuali sia pari o superiore al 51%.

Le suddette regole si applicano per sinistri avvenuti dopo il 31/07/2008

 

Home Insurance

Come posso registrarmi all’area riservata?

I nuovi Utenti e quelli registrati prima del 19/12/2016 devono
procedere all’auto registrazione per la quale sono richieste le
seguenti informazioni:
Il tutto seguendo le indicazione della pagina di accoglienza del sito.

Come posso accedere all’Area Riservata e consultare la mia posizione assicurativa?

Per accedere al servizio è necessario digitare nell’apposita pagina di accesso la Username (Codice Fiscale/P. Iva) e Password ricevuti a fronte della registrazione precedentemente effettuata.

 

Come fare per recuperare la password dimenticata?

Se ha smarrito o dimenticato la password, è disponibile una funzione di recupero nella pagina di accesso al sistema, è sufficiente premere il pulsante “Hai dimenticato la Password?” e seguire la procedura richiesta. É anche possibile modificare la propria password dall’interno del sito cliccando su “Modifica account” in alto a destra.

Come posso recuperare la mia username?

La sua Username corrisponde al Codice Fiscale o P. Iva inseriti in fase di registrazione ed è contenuta nella e-mail di conferma registrazione al servizio.

Quali informazioni trovo all’interno dell’area riservata “Le mie polizze”?

Nell’area riservata “Le mie polizze” è possibile visualizzare la lista dei contratti in essere, il loro dettaglio (dati anagrafici, residenza, recapiti, garanzie, beneficiari, scadenziario pagamenti etc..), nonché tutta la documentazione associata alla pratica.

Come mi muovo all’interno dell’area riservata “Le mie polizze”?

Nell’area riservata “Le mie polizze” è offerto un percorso strutturato e intuitivo per muoversi tra le diverse aree di interesse. Transitando dal pannello “ELENCO POLIZZE” si accede al dettaglio dei contratti  in essere, alla documentazione relativa e agli attestati di rischio RCAuto. In tutte le videate, tramite il pannello
ASSISTENZA CLIENTI, è disponibile l’ausilio di una mail formattata al fine di richiedere supporto guidato per eventuali tematiche riscontrate.

Dove posso reperire l’Attestato di Rischio?

Gli attestati di rischio, per i Clienti registrati, sono disponibili e scaricabili dall’apposito pannello “Documentazione” presente all’interno di ELENCO POLIZZE dell’Area Riservata.

Dove posso reperire la documentazione contrattuale

Nell’apposito pannello “Documentazione” presente all’interno di ELENCO POLIZZE dell’Area Riservata, sono pubblicate e scaricabili le copie delle Condizioni Generali di Assicurazione, la Nota Informativa e il Simplo di polizza.

Perché non sono visualizzati tutti i miei contratti?

La Compagnia, nel rispetto della normativa vigente, mette a disposizione dei clienti tutti i contratti sottoscritti in vigore e la relativa documentazione, qualora si riscontrassero imprecisioni
o mancanze, è sempre attivo il pannello ASSISTENZA CLIENT per inviare opportuna segnalazione del caso.

Come fare per avere informazioni su ulteriori temi assicurativi oltre quanto già indicato?

Per tutti gli eventuali chiarimenti e/o informative non comprese nei precedenti punti quali sinistri, richieste di liquidazione, modifiche  contrattuali, richieste di preventivi, informazioni su coperture, disdette, pagamenti, recessi, etc… è necessario rivolgersi alla propria agenzia di riferimento.

 



AVVISO: Modalità di vendita e truffe On-Line

    Il Gruppo Amissima conferma che la vendita dei propri prodotti assicurativi può avvenire esclusivamente presso la propria rete di intermediari e distributori bancari;   il sito internet ufficiale del gruppo è www.amissima.it e sul medesimo non è possibile concludere contratti aventi ad oggetto polizze assicurative di durata annuale o temporanee RCA né di altri rami, inoltre non è possibile effettuare pagamenti attraverso il circuito POSTEPAY o altre forme di pagamento elettronico.   Si invita i clienti a diffidare di ogni proposta che possa pervenire al di fuori dei nostri canali di vendita tradizionali e nel dubbio di consultare i nostri agenti sul territorio o di contattare i nostri numeri telefonici presenti sul sito. Maggiori informazioni

Clicca fuori dall'avviso per proseguire sul sito